Il 2018 se ne è andato…riviviamolo, per un attimo, insieme!

Il 2018 è ormai agli sgoccioli e il 2019 fa capolino. Tempo di bilanci quindi: ma da dove partiamo col racconto? In ordine di importanza sarebbe troppo difficile, quindi direi di andare in ordine cronologico.

Per quanto riguarda l’attività senior durante i mesi di gennaio, febbraio e marzo è andata in scena la parte finale del Campionato di società di Serie B. La nostra squadra era composta dai seguenti giocatori: Balos Luca, Banelli Giuliano, Di Fant Dino, Domini Gino, Fabro Lorenzo, Lanzoni Luigi, Mezzarobba Marco, Monaco Pierino, Sostero Fausto, Trentin Roberto, Ziraldo Nicola e Ziraldo Simone. Dopo una regular season dominata assieme al Belluno con due sole sconfitte in 14 incontri, ci siamo qualificati ai playoff. Nel primo incontro della post-season ci siamo sbarazzati per 16-8 della Snua di Tiezzo, dopodichè abbiamo dovuto alzare bandiera bianca nella doppia sfida con il Belluno, valido per la promozione di Serie A. Infine, nello spareggio con i piemontesi del Bocce Mondovì disputatosi a Feltre siamo stati superati con un onorevole 15-9. Tirando le somme ci possiamo ritenere molto soddisfatti del campionato disputato, con diversi incontri giocati ad alto livello e dominando gli avversari di turno. Abbiamo sfiorato la promozione in Serie A, ma in fondo, diciamocelo chiaramente, non era un nostro obiettivo: sarebbero troppe le spese da sostenere per una società come la nostra.

Nei mesi di aprile, maggio e giugno è stata la volta dei campionati provinciali di seconda e terza categoria. La squadra di seconda categoria (Bevilacqua Alberto, Bianchin Gabriele, Bulfone Eliseo, Casarsa Roberto, Di Fant Aldo, Germano Bruno, Mezzarobba Virginio, Pirioni Enrico, Venuti Fiorino e Vidusso Michele) era inserita in un girone da 7 squadre, nel quale si è classificata soltanto quarta con uno  score finale di 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. La sensazione è che in diversi incontri si potesse fare qualcosina di più e il mancato accesso ai playoff ha lasciato un pizzico di amaro in bocca al CT Domini e ai suoi uomini. La terza categoria (Alfarano Flavio, Bello Pietro, Chiarandini Flavio, Durisotti Alveno, Marangoni Luciano, Melchior Giovanni Battista, Miani Luca, Nini Roberto, Pontello Bruno e Pontello Ermes), invece, dopo un girone eliminatorio giocato un po’ sottotono e che ci ha visti classificarci al secondo posto, si è letteralmente scatenata nei due incontri di playoff: prima in semifinale ha estromesso la Nuova Del Corno con l’impresa di Rive d’Arcano nell’incontro di ritorno e poi in finale ha sconfitto la Bujese in un match che è passato alla storia per lo spareggio ad alta tensione sui pallini. Dopo essersi laureati campioni provinciali i nostri si sono presentati alla fase regionale, dove però, forse complice un pizzico di emozione, non sono riusciti ad esprimersi al massimo e hanno lasciato strada libera alla Violis di Maniago.

Durante il periodo primaverile ed estivo si sono disputate le classiche gare provinciali, regionali, trivenete e nazionali. La nostra società, in occasione del weekend del 18 e 19 agosto, ha organizzato il 15° memorial Marino Varutti, gara nazionale che ha visto l’iscrizione di ben 96 coppie: un successo clamoroso e un’organizzazione apprezzata da tutti i partecipanti alla gara. Verrà riproposta anche nel 2019, nella speranza di migliorarsi ulteriormente.

I risultati dei nostri tesserati nelle diverse gare sono arrivati in successione ed eccoli elencati nella seguente tabella:

I complimenti vanno a tutti i nostri campioni elencati sopra, ma due “bravo” in particolare vanno a Michele Miani e Roberto Casarsa, i quali grazie ai successi ottenuti, si sono meritati la promozione in serie B, giusto premio per un’annata per loro davvero entusiasmante.

Terminata l’attività estiva, il 13 ottobre è cominciato il Campionato di Serie A2 (ex B): la società durante l’estate ha dovuto salutare i bomber Dino Di Fant, Luca Balos e Roberto Trentin, rimpiazzati da Fabio Scialino e Simone Ellero, giovani ma già con una discreta esperienza ad alti livelli. In questi due mesi e mezzo di campionato i nostri atleti, diretti magistralmente dal loro condottiero Virginio, si sono davvero disimpegnati alla grande, totalizzando 13 punti in 9 giornate e stabilizzandosi in seconda posizione. L’obiettivo a inizio stagione era quello di conquistare la permanenza nella serie cadetta, ma ora nulla ci vieta di sognare un po’ più in grande

Negli ultimi mesi dell’anno è ricominciata l’attività della terza età, culminata con la baraonda di Natale di giovedì 13 dicembre: vincitore il mitico Alveno. Quest’anno, purtroppo, non era presente il nostro amico Angelin, venuto improvvisamente a mancare qualche mese fa. In quest’occasione la famiglia ci ha donato un quadretto con alcune sue foto, regalo apprezzatissimo per ricordarlo come merita.

L’attività senior certo, è importante, ma non possiamo dimenticare quello che è il fiore all’occhiello, ormai da anni, della nostra società, ossia il nostro settore giovanile. I nostri due istruttori Eliseo e Gianluigi, in quest’annata, si sono trovati a gestire un gruppetto ormai consolidato di ragazzi, formato da 3 under 12, 5-6 under 15 e 2-3 under 18: Davide, Erica, i due Gabriele, Giacomo, Guido, Ivan, Luca, i due Michele, Morgan, Riccardo, Tommaso. Questi meravigliosi campioncini in erba vengono seguiti con infinita passione dai due “insegnanti” citati sopra, i quali ormai da decenni occupano le loro ore libere per tenere in vita il nostro vivaio. Il fatto che lo facciano da assoluti volontari e senza mai chiedere una “lira” di rimborso li rende ancor più eroici. Dirvi GRAZIE è davvero troppo poco.

I nostri giovani nel corso del 2018 hanno mostrato miglioramenti tangibili col passare dei mesi e le vittorie nelle diverse manifestazioni a loro dedicate non sono tardate ad arrivare. Durante il periodo invernale la squadra formata dagli “esordienti” Riccardo e Tommaso e dai “ragazzi” Davide, Gabriele, Luca e Morgan hanno conquistato la finale, poi persa con la GTN, del campionato provinciale di società. Nel periodo estivo, invece, hanno partecipato ai master organizzati dal Comitato provinciale di Udine. In queste gare ha fatto il proprio esordio Erica, sorella di Davide, la quale ha piazzato subito la zampata salendo sul podio: 3^ classificata su un totale di 23 partecipanti. Ottimi anche il settimo e l’ottavo posto dei gemellini Riccardo e Tommaso, soprattutto considerando il fatto che erano i più piccoli iscritti alla manifestazione (soltanto 8 anni). Negli under 15 risultato eccezionale per la Quadrifoglio, con Luca, Davide e Michele (quest’ultimo approdato pochi mesi prima dal Tavagnacco) che hanno occupato le prime tre posizioni della classifica generale: fantastici! Non meno bravi Giacomo e Gabriele che, nonostante partissero svantaggiati perché assenti in un paio delle quattro giornate di gara, sono riusciti comunque a piazzarsi in ottava e decima posizione rispettivamente. Non è finita qui, però. A coronamento di un’annata ricca di successi (non elenchiamo per brevità tutti i piazzamenti nelle gare regionali e trivenete) è arrivata la qualificazione di tutti i nostri under 15 per i Campionati italiani di specialità svoltisi a Savona dal 12 al 15 luglio e di Gabriele, Ivan e Michele per i Campionati italiani under 18 di Cussignacco. La bravura e l’esperienza dei nostri avversari si sono dimostrate ancora troppo superiori a quelle dei nostri giovani ragazzi, ma il tempo è dalla loro parte e nei prossimi anni sapranno sicuramente difendersi ad armi pari.

Entrando nell’annata agonistica 2018/19 gli under 12 e under 15 si sono presentati più agguerriti che mai all’appuntamento con il campionato invernale. Ad ora abbiamo giocato 7 incontri e abbiamo realizzato l’en plein con 7 vittorie! L’entusiasmo è alle stelle, ma l’esperienza dello scorso anno con la vittoria del girone eliminatorio e la sconfitta in finale ci insegna a volare bassi e mantenere sempre alta la concentrazione.

Al di là dei risultati ciò che ci fa più piacere sottolineare è l’affiatamento e l’amicizia creatasi nel gruppo tra i ragazzi, i genitori e gli allenatori. L’entusiasmo nei ragazzi è tramesso anche da chi li circonda e la presenza costante e attiva dei genitori non può che fare bene: un sentitissimo ringraziamento va anche a loro.

Come avrete potuto capire da queste poche righe, il 2018, insomma, è stato ricco di vittorie, lotte sportive e, perché no, anche di dolorose sconfitte. Ne abbiamo citate solo alcune perché fa molto più piacere ricordare le vittorie, ma in fondo il detto “L’importante non è vincere, ma partecipare” è assolutamente da richiamare in questo periodo non certo felicissimo per le bocce friulane, che in questa annata hanno visto un’importante riduzione delle formazioni iscritte alle gare. L’invito, quindi, per il 2019 è quello di continuare a partecipare…ovviamente con spirito vincente. L’augurio, invece, per tutti voi è non solo di partecipare ma di farlo…divertendovi.

Ah, quasi dimenticavo: il ringraziamento finale va a chi, quest’anno per l’ennesimo anno (scusate la ripetizione), ci ha dato una mano, come sempre dietro le quinte, per la manutenzione dei campi e del bocciodromo, per i rinfreschi, le lotterie, ecc ecc. Un grazie di cuore ai vari Aldo, Daniela, Giuliano, e Vanni.

Per concludere non potevano mancare le foto ed ecco qui sotto alcuni scatti ritraenti i momenti più significativi passati insieme in questo splendido 2018.

 

   

   

 

   

    

   

1 thought on “Il 2018 se ne è andato…riviviamolo, per un attimo, insieme!

  1. dino Risposta

    bellissimo articolo, e complimenti anche al giornalista, che aggiorna costantemente tabelle e risultati con precisione certosina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *